Corpo luteo emorragico | GravidanzaOnLine

Anonimo

chiede:

Salve, sono una signora di 34 anni con un solo figlio per scelta, a
novembre scorso ho avuto dei dolori al basso ventre e da un’ecg. mi è
stato
riscontrato un corpo luteo emorragico. Dopo il ciclo del mese di dicembre
il
corpo si era riassorbito, ho fatto solo una cura con aulin per circa 20
giorni per il dolore e l’infiammazione, oggi a distanza di circa 2 mesi ho
di nuovo dolori forse anche più forti dei mesi precedenti, può essere che
il corpo luteo si sia riformato? Se assumo la pillola anticoncezionale risolvo
il
problema? Se la sua risposta è si, mi dice che esami devo fare per
assumere
la pillola contraccettiva? La ringrazio anticipatamente.

Redazione

Redazione

risponde:

Gentile signora Francesca,
un eventuale corpo luteo emorragico (recidivante) può giustificare i suoi
dolori, ma va confermato con esami strumentali; l’assunzione di pillola
anticoncezionale, bloccando l’ovulazione, non permette la formazione di
alcun corpo luteo, quindi può provare ad assumerla per dedurre
indirettamente la responsabilità dei suoi sintomi. Per usare contraccettivi
ormonali, più che esami del sangue, occorrono una corretta anamnesi ed un
esame obiettivo generale e ginecologico: eventuali indagini mirate andranno
eseguite solo sulla base di rischi emergenti da tali valutazioni. Cordiali
saluti.

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande

Specializzazione

  • Ginecologo