Corpo luteo e risultati ecografia - GravidanzaOnline

Anonimo

chiede:

Gentile Dottore, le scrivo per chiederle un parere riguardo l’esito di un’ecografia transvaginale che ho fatto 20 giorni dopo un
intervento di IVG. È risultata a carico dell’ovaio sinistro “una formazione in parte ipoecogena in parte corpuscolata di mm 37×28”. Avendo avuto l’ovulazione qualche giorno fa, dovrebbe trattarsi del corpo luteo? La ginecologa mi ha consigliato di tornare per un controllo dopo 4-5 giorni dall’inizio della prossima mestruazione. Devo preoccuparmi? Potrebbe trattarsi di una cisti? Come appare di solito il corpo luteo all’ecografia? Ringraziandola in anticipo, la saluto cordialmente.

Redazione

Redazione

risponde:

Gentile Annamaria,
io le dico l’aspetto ecografico del corpo luteo, ma le dico anche che ci vuole esperienza per riconoscerlo. E anche con tanta esperienza l’ecografia orienta, ma non dà la sicurezza matematica. Quindi artifizi come il controllo a distanza servono proprio per definire meglio la diagnosi, confermarla e trovare riscontro con la clinica. Vengo alla risposta: il corpo luteo appare come una formazione grossolanamente sferica, di diametro piuttosto variabile, a margini spessi, ecogeni e lievemente irregolari, e contenuto misto, in parte disomogeneamente ipoecogeno e in parte liquido. Al color Doppler è tipica una vivace vascolarizzazione periferica che somiglia ad un “ring of fire” (anello di fuoco del circo). La sua regressione con le mestruazioni conferma la diagnosi. Una sua persistenza pone invece il dubbio di altre diagnosi, specie se le dimensioni tendono ad aumentare invece che diminuire. Cordiali saluti.

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande
Ti è stato utile?
Non ci sono ancora voti.
Attendere prego...

Specializzazione

  • Ginecologo