'Come posso integrare l'acido folico?' - GravidanzaOnLine

Anonimo

chiede:

Salve, ho 29 anni e dopo 11 anni il mese scorso ho smesso la pillola perché io e mio marito vorremmo cercare di avere un figlio. A suo tempo ho iniziato a prendere la pillola perché non mi veniva più il ciclo a causa di squilibrio ormonale. Ad oggi, dopo solo 1 mese di interruzione ho già il ciclo in ritardo. Detto questo, mi chiedevo se come acido folico io potessi prendere tranquillamente INOFERT o INOFOLIC. In molti lo consigliano ma non so se posso prenderlo tranquillamente o se prima sarebbe meglio fare un dosaggio ormonale. Insomma, vorrei prenderlo ma non vorrei creare problemi.

Dott. Sandro Zucca

Dott. Sandro Zucca

risponde:

Gentile signora,
i prodotti che lei cita sono integratori alimentari a base di inositolo e di acido folico, che è una vitamina del gruppo B: entrambe queste sostanze possono essere assunte a volontà senza alcun problema per la fertilità o per l’eventuale gravidanza che avesse ad insorgere. L’arricchimento della propria alimentazione con acido folico, 400 mcg al giorno, o anche di più nei casi a rischio, sin da prima del concepimento, è stato dimostrato che riduce almeno del 40% il rischio di anomalie della colonna vertebrale del bambino e del cervello, ed è comunque benefico per il suo sviluppo. Auguri che la gestazione si presenti presto.

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande

Specializzazione

  • Ginecologo

Categorie