"Ho il citomegalovirus: quali sono le conseguenze nel primo trimestre'"

Anonimo

chiede:

Salve dottoressa, sono molto preoccupata perché dagli ultimi controlli sembra che io abbia contratto il citomegalovirus. Sono alla 12esima settimana di gravidanza e non so cosa aspettarmi. Cosa succede se si viene infettate dal virus nel primo trimestre di gravidanza? Quali potrebbero essere le conseguenze? Le cose che leggo sul web non mi rassicurano per niente e vorrei un parere a riguardo. La ringrazio molto per la risposta.

Buongiorno signora, l’infezione da citomegalovirus contratta nel primo trimestre, purtroppo, può comportare severi rischi per il feto che vanno dall’aborto al rischio di malformazioni e ritardi mentali. È fondamentale che vada quanto prima a fare una visita presso il curante, che le prescriverà tutti gli accertamenti necessari per capire se già il virus ha infettato il feto oppure non ha ancora attraversato la placenta.

Si tratta di esami del sangue e in un secondo momento, se l’infezione è confermata, si renderà necessaria anche un amniocentesi. Purtroppo le possibilità terapeutiche sono scarse per cui quanto prima deve andare a fare una visita specialistica.

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande
Ti è stato utile?
Non ci sono ancora voti.
Attendere prego...

Specializzazione

  • Ginecologo