Assenza del ciclo, amenorrea o gravidanza? - GravidanzaOnLine

Assenza del ciclo, amenorrea o gravidanza?

Anonimo

chiede:

Gentile Dottore,
è la prima volta che entro in questa community e mi sembra molto ben e
piacevolmente frequentata. Come tante anche io ho bisogno di un
consiglio. Causa ovaie micropolicistiche assumo la pillola da 12 anni, l’
ultimo ciclo l’ ho avuto il 25 luglio e da quel giorno, per poter fare un
esame per la tiroide ho smesso la pillola, beh il 27 agosto ho avuto un
rapporto protetto, non v’è stato contatto fra gli organi sessuali
scoperti diciamo, ad oggi però non ho ancora il ciclo. Il mio partner,
medico, mi ha assicurato che non vi sia stata “contaminazione” e che l’
assenza del ciclo sia da imputare alla brusca sospensione della pillola
(considerando, anche, che nei mesi scorsi forse l’ uso prolungato mi
provocava il ciclo, e non emorragie intramestruali, anche 3 volte in un
mese). Fatto sta che da qualche giorno ho dei crampi al basso ventre,
come se dovesse venire il ciclo, ed una gran nausea, ho fatto una eco
qualche settimana fa per altri controlli comprese le pelvi, ma non vi era
traccia di contaminazione…sono incinta o fortemente suggestionata?
Anticipatamente porgo i miei più sinceri e distinti saluti.

Redazione

Redazione

risponde:

Gentile signora,
premesso che per eseguire esami per la tiroide non è indispensabile
sospendere il contraccettivo, la risposta al suo quesito risiede nella
“costituzionalità” della sindrome policistosica: quando il suo organismo
non è più sotto l’influenza della pillola (che, peraltro, considerate le
perdite intermestruali, non riusciva a tenere adeguatamente sotto controllo
l’irregolarità di produzione ormonale gonadica) lei torna ad essere, come in
passato, oligo- o amenorroica, con estremamente probabile mancanza di
ovulazione ( e quindi minimamente o per nulla fertile). Le consiglio,
comunque, fin quando non desidera concepire, mantenere le ovaia “a riposo”
con un anticoncezionale ovariostatico che controlli bene anche il ciclo
mestruale; in futuro, quando vorrà rimanere gravida, si penserà ad eventuali
stimolazioni ovariche indotte farmacologicamente ed adeguatamente monitorate.
Cordiali saluti.

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande
Ti è stato utile?
Non ci sono ancora voti.
Attendere prego...

Specializzazione

  • Ginecologo