Assegno di ricerca in scadenza e maternità | GravidanzaOnLine

Anonimo

chiede:

Gentile avvocato, sono stata dottoranda di ricerca per quattro anni presso la Scuola Internazionale Superiore di Studi Avanzati di Trieste. Al conseguimento del dottorato, ho avuto un assegno di ricerca presso l’università di Udine della durata di 2 anni. L’assegno terminerà il 15 gennaio 2015. Attualmente sono in attesa, la nascita è prevista per luglio 2015. Negli anni di dottorato e assegno sono stata iscritta alla gestione separata inps, a cui sono stati regolarmente pagati i contributi dalla SISSA e poi dall’Università di Udine. Vorrei sapere se per me è prevista una indennità di maternità, visto che sono attualmente e fino a gennaio assegnista di ricerca. Se sì, questa indennità prevede solo i 5 mesi di maternità obbligatoria o avrò diritto a percepire qualcosa anche tra gennaio (fine contratto) e maggio (inizio indennità)? Temo che per noi assegnisti di ricerca non sia prevista disoccupazione. E se venissi messa in maternità anticipata mi verrebbe pagata tutta la maternità? Un’ultima domanda. Il mio ragazzo ha un contratto a tempo indeterminato presso un’azienda. Nel caso io non dovessi percepire nulla tra gennaio e maggio, lui potrebbe richiedere alla sua azienda un sussidio per convivente a carico e futuro figlio a carico? Ringraziando in anticipo per le Sue indicazioni la saluto cordialmente

Gentile Sig.ra, lei avrà diritto alla maternità per il periodo obbligatorio previsto. Potrà percepire qualcosa anche nel periodo tra la scadenza della borsa di studio e la maternità obbligatoria solo se potrà accedere alla disoccupazione, anche nel caso in cui venga messa in maternità anticipata.
Il suo compagno potrà chiedere gli assegni per il figlio se questo è a carico suo, ma non per lei.
Cordialmente

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande

Specializzazione

  • Avvocato