"A chi devo chiedere la maternità?"

Anonimo

chiede:

Salve, attualmente ho un assegno di ricerca presso il CNR con iscrizione alla gestione separata INPS da 6 anni e mezzo continuativi (prima dottorato di ricerca poi 3 assegni di ricerca, senza periodi di buco). Contemporaneamente ho accettato un incarico annuale presso una scuola media e mi sono messa subito in aspettativa senza assegni per assegno di ricerca.

La scuola quindi non mi ha mai pagato, l’ho fatto solo per poter acquisire i punti relativi alla supplenza annuale. Adesso avrei bisogno di sapere se devo richiedere la maternità all’INPS – gestione separata o alla scuola? Credo all’INPS e quindi di dovermi rivolgere al CNR, ma nessuna delle due amministrazioni era sicura al 100% sul da farsi. La ringrazio in anticipo per la risposta.

Avv. Lorenzo Cirri

Avv. Lorenzo Cirri

risponde:

Salve, purtroppo ho poche informazioni per darle un parere compiuto e temo anche di non aver compreso bene la domanda, ossia del motivo per cui la scuola non l’ha mai pagata se era in aspettativa dal CNR.

Il problema che si può porre è l’eccezione da parte dell’INPS ai sensi dell’art. 24, d.lgs. 151/2001, ossia che tra l’inizio dell’aspettativa e l’inizio della gravidanza siano decorsi più di 60 giorni: in quel caso perderebbe il diritto alla maternità. Se ricorre questa ipotesi, la maternità credo sia necessario chiederla tramite la scuola.

In questi casi consiglio sempre, nel caso tramite patronato, di presentare una richiesta/interpello all’INPS in modo da non incorrere in possibili eccezioni da parte dell’ente. Cordialmente

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande
Ti è stato utile?
Non ci sono ancora voti.
Attendere prego...

Specializzazione

  • Avvocato

Categorie