Antrolin in Gravidanza: si può utilizzare? - GravidanzaOnline

Anonimo

chiede:

Dottore,
sono in stato di gravidanza (22°settimana) e soffro di una
accertata
ragade anale, prima della gravidanza ho potuto curarla con
l’antrolin
pomata e le vorrei quindi chiedere se è possibile utilizzarla in
gravidanza.
Le indicazioni sul foglio illustrativo ne sconsigliano l’utilizzo.
Grazie per l’attenzione e disponibilità.
Cordialmente

Gentile Signora,
la gravidanza pone nuovi aspetti alla propria fisiologia e nuove
abitudini da instaurare.
Le problematiche intestinali sono frequenti sia per la ridotta
attività fisica, l’eccessiva tutela del riposo e della alimentazione,
spesso imposta dai familiari, l’eccesso di peso, ecc.
Le ragadi, piccole fessure anali, simili a quelle prodotte agli
angoli delle labbra dalla febbre, sono frequenti specie per lo sforzo
necessario ad evacuare o per le feci troppo dure.
Modifichi la sua dieta con verdure morbide e poche scorie, eviti
grassi, spezie, cioccolato, vino, fumo, ecc. ma soprattutto beva molta
acqua; specie appena sveglia due bicchieri insieme di acqua normale con una pera matura o due kiwi, faccia
trascorrere un’ora prima di fare colazione e vedrà un netto
miglioramento.
Tutte le pomate hanno un’azione chimica e farmacologica e modificano
comunque il ph della mucosa, il che nella persona sana non è utile.
Per proteggere la mucosa può essere utile l’assunzione di un
cucchiaio di olio di vaselina per bocca, la sera; inoltre l’uso di
acqua e di fermenti lattici aiuterà una migliore composizione delle
feci. Usi solo poca carta igienica morbida e lavi solo con acqua tiepida;
attenzione alle unghie nel lavaggio!!
Auguri

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande
Ti è stato utile?
Rating: 1.0/5. Su un totale di 1 voto.
Attendere prego...

Specializzazione

  • Colonproctologo