Vaccino anti-Covid ai bambini: nessuna reazione avversa alle prime dosi

Dopo la prima giornata della campagna vaccinale anti-Covid per i bambini 5-11 anni, le reazioni avverse alle prime dosi di vaccino sono (quasi) nulle. Locatelli: "Un atto d'amore verso i bambini"

È partita ieri la campagna vaccinale per i bambini dai 5 agli 11 anni contro il Covid, i risultati delle prime 100 dosi di vaccino anti-Covid somministrate allo Spallanzani di Roma nella prima giornata non hanno sortito nessun effetto collaterale avverso.

A confermare la sicurezza della vaccinazione per gli under 12 anche i dati USA con oltre 1 milione di bambini vaccinati contro il Covid.

Vaccino anti-Covid bambini: nessuna reazione avversa alle prime dosi

L’Inmi Spallanzani di Roma ha dato notizia, dopo le prime 100 dosi di vaccino anti-Covid somministrate per la fascia pediatrica 5-11 anni, di nessuna reazione avversa.

Parte bene, dunque, la campagna vaccinale sui minori di 12 anni che ha visto un boom di prenotazioni nelle settimane passate in tutta Italia.

In una dichiarazione rilasciata a Il Messaggero, il personale medico dello Spallanzani evidenzia che l’età media dei soggetti pediatrici sottoposti a vaccino anti-Covid è 6-8 anni. Inoltre, ricorda:

I genitori sono stati molto soddisfatti della professionalità del personale e della grande accoglienza. Una vera festa.

Inoltre, la vaccinazione dei bambini in questa fascia di età è altamente consigliata senza alcuna incertezza a riguardo. A darne prova scientifica tutte le società pediatriche nazionali ed internazionali e gli enti regolatori Fda, Ema e Aifa che ne hanno approvato la registrazione per la fascia 5-11 anni.

Ne è un esempio gli Stati Uniti d’America dove la campagna vaccinale per gli under 12 è partita già da un po’ con esisti eccezionali per i piccoli pazienti. Sono, infatti, 28 milioni i bambini di 5-11 anni destinatari della campagna di immunizzazione e di questi, oltre 1 milione già vaccinati contro il Covid.

. La Food and Drug Administration (FDA) e i CDC inoltre, dispongono di diversi sistemi per monitorare continuamente la sicurezza del vaccino Covid nella fascia pediatrica di riferimento in modo da consentire la rapida individuazione e indagine di potenziali problemi di sicurezza.

Vaccino anti Covid ai bambini: la guida dell'ISS che smonta le fake news

Locatelli: “I rischi della vaccinazione sui bambini assenti anche a lungo termine”

Il Dott. Franco Locatelli, presidente del Consiglio superiore di sanità e dal 17 marzo 2021 coordinatore del Comitato tecnico scientifico, ha espresso il suo pensiero riguardo l’efficacia del vaccino anti-Covid per i bambini dai 5 agli 11 anni nonché i rischi per il vaccino sui bambini che sarebbero assenti anche a lungo termine:

Il Covid deve fare molta più paura e con la variante Omicron ci sarà un aumento dei contagi. Senza vaccino, il 7% dei bambini contagiati può sviluppare la sindrome multinfiammatoria sistemica (Mis-c). Senza dimenticare che anche tra i piccoli ci sono stati ricoveri e morti. La vaccinazione anti-Covid è importante per proteggere i bambini dal rischio di sviluppare la malattia grave che, seppur in forma lieve o in casi rari, impatta in età pediatrica.

 

Seguici anche su Google News!
Ti è stato utile?
Non ci sono ancora voti.
Attendere prego...

Categorie

  • Bambino (1-6 anni)