Sindrome di down

La Sindrome di Down -nota anche come Trisomia 21- è un’anomalia cromosomica descritta per la prima volta nel 1862 dal medico britannico John Langdon Down. L’individuazione della causa di questa condizione genetica si deve allo scienziato Jerome Lejeune il quale, nel 1959, scoprì la presenza di un terzo gene in eccesso nel cromosoma 21 il quale, in condizioni normali, ne contiene solo due.
La Sindrome di Down è l’alterazione cromosomica più diffusa nella specie umana.