Sei giunta alla

12ª settimana

Le possibilità di un aborto spontaneo si riducono drasticamente, il feto misura circa 5 cm di lunghezza e fa pratica nei movimenti per prepararsi alla vita extrauterina. Il suo cervello è in formazione. Le nausee e i mal di testa della futura mamma in genere iniziano ad alleviarsi.

immagine settimana 12

Con l’ingresso nella dodicesima settimana di gravidanza si conclude il primo trimestre di gestazione: dal secondo trimestre in poi la strada per certi versi sarà in discesa, per altri un po’ meno. Diminuisce in questo periodo il rischio di aborti spontanei ma può aumentare la sensazione di stanchezza. Anche le nausee possono iniziare a diminuire in questo momento oppure continuare a farsi sentire per qualche altra settimana.

Dodicesima settimana di gravidanza: la mamma

Nel corso della dodicesima settimana di gestazione il corpo della mamma presenta i primi segni evidenti di una gravidanza in corso: la pancia inizia a ingrossarsi, e in modo più marcato nel caso non si tratti di una prima gravidanza. Anche i fianchi potrebbero iniziare a farsi più rotondi. Nel caso di gravidanza gemellare l’utero inizia a essere più grande e può far nascere il sospetto che non si aspetti un solo figlio.

Alcune donne iniziano a sentire sollievo dalle nausee grazie alla stabilizzazione della produzione dell’ormone Beta hCG, per altre la sensazione non se ne andrà se non più avanti. Potrebbe anche iniziare già ad apparire la cosiddetta “linea nigra” (detta anche “linea alba”), il sottile strato di peluria che corre perpendicolarmente all’ombelico e che se ne andrà dopo il parto.

Con la fine del primo trimestre di gravidanza diminuisce il rischio di aborto spontaneo. Il sangue continua ad aumentare di volume e potrebbe causare capogiri e mal di testa: attenzione ai movimenti bruschi che potrebbero portare anche a svenimenti. Può diminuire invece lo stimolo a urinare, poiché l’utero si sta muovendo verso l’alto e preme meno sulla vescica (almeno per un po’).

Dodicesima settimana di gravidanza: il bambino

Questo periodo è importante per lo sviluppo del cervello del feto, le cui cellule si moltiplicano velocemente. I suoi organi interni sono quasi del tutto formati e iniziano a funzionare, mentre il suo cuore batte sempre molto velocemente e può essere rilevato dall’ecografia.

Durante la dodicesima settimana di gravidanza il feto misura circa 5 centimetri e pesa circa 14 grammi. Le sue papille gustative si stanno formando e inizia a compiere movimenti articolati: muove le braccia e le gambe e si sposta all’interno dell’utero, anche se non è possibile ancora sentirlo.

Dodicesima settimana di gravidanza: gli esami da fare

Con la fine del primo trimestre la donna incinta ha effettuato in genere tutti gli esami di routine previsti e ha prenotato eventuali test di approfondimento. Il ginecologo può prescrivere ad esempio alcuni accertamenti per individuare anomalie fetali dopo aver effettuato la translucenza nucale: è il caso della villocentesi, che si effettua solitamente intorno alla 12esima settimana di gravidanza e consente, tramite il prelievo dei villi coriali, di identificare precocemente alcune anomalie cromosomiche.

Se una donna soffre di iperemesi gravidica è importante che si sottoponga periodicamente al controllo del proprio medico per accertare le proprie condizioni di salute.

Dodicesima settimana di gravidanza: le cose da sapere

Anche in questa fase della gravidanza è utile mantenere il proprio corpo in movimento e allenato, senza sottoporlo però a sforzi eccessivi. La futura mamma può praticare attività salutari e a “basso impatto” come camminare o nuotare, una pratica che presenta vantaggi anche in termini di rilassamento grazie al rilascio di endorfine che stimolano il benessere psicofisico. Anche bere sufficienti quantità di acqua è importante per la gravidanza: gli esperti raccomandano di assumerne un litro e mezzo al giorno.

Anche l’alimentazione continua a giocare un ruolo chiave: la carenza di alcuni minerali o vitamine può provocare effetti visibili anche sulla cute e sui capelli, che, ad esempio in caso di mancanza di ferro, possono risultare opachi e spenti. Gli integratori vitaminici della gravidanza sono un efficace alleato per la salute della donna e del bambino: è utile chiedere consiglio al proprio medico per individuare quelli più adatti.