Kate Middleton racconta la gravidanza e la maternità - GravidanzaOnLine

Kate Middleton racconta: "Ero terrorizzata dal mostrarmi a tutti dopo il parto"

Per la prima volta Kate Middleton ha parlato apertamente della sua vita privata e della maternità, rivelando anche i momenti più difficili della gravidanza e del post-parto.

Un’intervista di mezzora per raccontare la maternità: Kate Middleton ha parlato, per la prima volta in modo approfondito, della sua vita privata in una puntata del podcast Happy Mum, Happy Baby.

La duchessa di Cambridge ha parlato apertamente dei cambiamenti della sua vita dopo la nascita dei suoi tre figli e in particolare del suo primogenito George.

Senza nascondere le difficoltà provate durante la gravidanza: ha raccontato ad esempio di avere scelto per il parto la tecnica dell’hypnobirting, volta ad acquisire controllo sul proprio corpo e che, nel suo caso, si è rivelata utile anche per contrastare le nausee.

Kate ha infatti sofferto di iperemesi gravidica, un disturbo particolarmente debilitante: “Avevo terribili nausee quindi non ho avuto esattamente una gravidanza felicissima. Ho imparato il potere della mente sul corpo”. 

Rispondendo alle domande di Giovanna Fletcher la duchessa ha messo in evidenza la parte più “normale” della sua maternità, dal senso di colpa all’inesperienza:

Quello che ho imparato negli ultimi anni è molto affascinante. Se lo avessi saputo prima avrei fatto molte cose diversamente, anche in gravidanza. Oltre ad avere attenzione per il corpo avrei dovuto avere più cura anche dell’emotività, perché è qualcosa di cui non si parla molto. Il benessere della madre non passa solo dal corpo, dall’avere una dieta corretta, dal fare esercizio. Sono cose sicuramente importanti, ma il benessere emotivo della futura mamma impatta molto sul bambino. So che è difficile, ma bisognerebbe esserne più consapevoli.

Per la prima volta, poi, Kate Middleton ha parlato anche del dietro le quinte della sua prima apparizione da mamma, a poche ore di distanza dalla nascita di George: all’epoca avevano fatto scalpore la “perfezione” e la calma mostrata dalla neomamma, che era lontana dall’immagine molto meno patinata delle donne nell’immediato post-parto.

Non mentirò, è stato terrificante uscire dall’ospedale per incontrare tutte quelle persone. Tutti ci stavano sostenendo davvero tanto, e io e William sapevamo che molti erano eccitati per la nascita del bambino, ed eravamo davvero grati del sostegno che le persone ci stavano dimostrando. Per noi condividere quella felicità era molto importante, ma allo stesso tempo nostro figlio era appena nato, eravamo genitori inesperti. C’erano molte emozioni contrastanti. Davvero non vedevo l’ora di uscire dall’ospedale e tornare alla normalità. Penso di avere sottostimato l’impatto che il diventare mamma avrebbe avuto sulla mia vita. Non ti rendi conto del cambiamento, per quanto ti prepari a diventare genitore niente ti può davvero preparare a quel momento.

Meghan Markle si racconta: "Non sto troppo bene"

Middleton ha parlato anche del sondaggio che sta promuovendo nel Regno Unito, “5 grandi domande per gli under 5”: “Quello che viviamo durante l’infanzia ha un impatto sulla nostra vita, sul nostro benessere e sulla nostra felicità. Quindi stiamo chiedendo alle persone cosa per loro è davvero importante nel crescere i loro figli oggi”.

Categorie