Come insegnare il perdono ai bambini? Il metodo corretto secondo uno studio

Un team di ricercatori dell'Università del North Carolina ha scoperto come insegnare il perdono ai bambini già nella prima infanzia. Ecco come i genitori dovrebbero agire.

Secondo i risultati di uno studio psicologico sviluppato dall’Università Statele del North Carolina, insegnare il perdono ai bambini è fondamentale per eliminare possibili conflitti futuri.

Non solo, la ricerca ha anche evidenziato che insegnare ai bambini a scusarsi sinceramente può aiutarli a ricevere il perdono dagli altri. Ma qual è il metodo giusto che i caregiver possono usare per insegnare ai bambini il perdono? Scopriamolo attraverso i risultati dello studio analizzato.

Come insegnare il perdono ai bambini? Lo studio

Lo studio, pubblicato sul Journal Experimental Psychology:General, aveva come scopo il capire cosa rende i bambini, specie nella prima infanzia, più propensi a perdonare gli altri. Il team di studio capitanato dalla Dott.ssa Kelly Lynn Mulvey, autrice senior della ricerca e Prof.ssa associata di psicologia presso la North Carolina State University, ha affermato:

Il perdono è importante nei bambini e negli adulti per ripristinare le relazioni e limitare i conflitti futuri.

Da questo assunto il team di psicologi ha esaminato 185 bambini, di età compresa tra 5 e 14 anni. I ricercatori hanno valutato le abilità dei singoli bambini attraverso la “teoria della mente” (ovvero, la capacità di comprendere che le credenze, i desideri e le intenzioni di terze persone sono diverse dalle proprie). Sono stati raccolti le informazioni utili e i dati attraverso  un’intervista effettuata su ogni partecipante all’esperimento.

Successivamente, a ogni bambino è stato comunicato che faceva parte di un gruppo specifico (in gruppo o fuori gruppo) classificando i due gruppi con due colori differenti verde e giallo.

In entrambi gli scenari, gli studiosi hanno chiesto ai partecipanti se fossero disposti a perdonare il gruppo che li aveva esclusi da un gioco o da un’attività.

I risultati hanno evidenziato 3 risposte diverse:

  1. primo, i bambini hanno maggiori probabilità di perdonare qualcuno se si sono scusati;
  2. secondo, è più probabile che i bambini perdonino le persone che sono “in gruppo”;
  3. terzo, più avanzate sono le capacità della teoria della mente di un bambino, più è probabile che perdoni gli altri bambini e che impari anche il rispetto per la parità di genere.
Bambini, emozioni e il ruolo dei genitori: ne abbiamo parlato con la psicologa

Due cose che possono fare i genitori per insegnare il perdono

Dall’analisi psicologica e dai risultati ottenuti, il team di ricercatori ha identificato due cose su cui genitori possono concentrarsi per insegnare il perdono ai propri figli.

  • Far capire ai bambini che le scuse sono importanti se fatte in modo significativo. I bimbi sono in grado di capire la differenza tra una scusa sincera e una insincera. Queste ultime non incoraggiano affatto il perdono nel piccolo. Comprendere i motivi per cui si è sbagliato a fare o dire una determinata cosa e chiedere scusa sinceramente rende, a sua volta, i bambini più propensi a dare una seconda possibilità.
  • Aiutare i bambini a capire le prospettive diverse delle altre persone. I genitori devono aiutare i propri figli a coltivare le abilità della teoria della mente. Si può partire convincendo il bimbo a spiegare la logica alla base delle loro azioni e come questo potrebbe far sentire le altre persone.
Seguici anche su Google News!
Ti è stato utile?
Non ci sono ancora voti.
Attendere prego...

Categorie

  • Bambino (1-6 anni)