Il motivo scientifico per cui i bambini sono sensibili a rime, ritmo e canzoni

I bambini sono più sensibili alle rime nelle canzoni. Il motivo scientifico che dimostra come attraverso le frasi di una canzone si sviluppa il linguaggio nei più piccoli

Da sempre i genitori cantano canzoni e recitano rime ai loro bambini e la ricerca scientifica ha indagato proprio su questo tema arrivando a concludere che i bimbi sono più sensibili alla musica, al ritmo e alle rime.

Scopriamo il motivo scientifico che lega la musica alla sensibilità del bebè.

I bambini sono sensibili a rime, ritmo e canzoni, il motivo scientifico

La musica da sempre ha un effetto stimolante o calmante sui bambini e dallo studio effettuato dalla Dott.ssa Laura Hahn prof.ssa di linguistica alla Radboud University, si è evidenziato che i bambini sono anche sensibili agli schemi linguistici nelle rime delle canzoni.

La Dott.ssa Hahn ha studiato fino a che punto i bambini riconoscono i modelli linguistici intrinsechi nelle canzoni. Durante l’esperimento, la ricercatrice ha utilizzato il metodo HPP (Head Turn Preference Paradigm) per indagare la consapevolezza dei bambini nell’ascoltare delle frasi, ovvero dei versi, nelle canzoni.

I bambini, seduti in grembo ai genitori, hanno ascoltato una sequenza di parole da canzoni provenienti sia da sinistra sia da destra. I risultati hanno sottolineato che i bimbi avevano tenuto la testa girata più a lungo verso le canzoni che contenevano una frase intera.

Quando le canzoni suonate contenevano solo singole parole, i bambini distoglievano lo sguardo più rapidamente. La Dott.ssa Laura Hahn ha affermato:

I risultati suggeriscono che i bambini sono in grado di riconoscere le frasi nelle canzoni.

Sia in termini di tempo di ascolto che di attività cerebrale si sono osservate delle differenze tra stimoli in rima e non in rima. Questi stimoli erano parzialmente influenzati dal ritmo.

Dalla ricerca si è scoperto un legame tra la sensibilità alla rima e al ritmo nelle canzoni e nei versi e la dimensione del vocabolario di un bambino.

In pratica, cantare e recitare le rime può avere un effetto positivo sullo sviluppo del linguaggio dei bambini.

Gemelli, lo sviluppo del linguaggio avviene di pari passo con quello dei gesti

I benefici socio-emotivi delle canzoni per i bimbi

Non è dunque una brutta idea diventare più consapevoli della funzione delle rime e dei canti. Le canzoni e le rime hanno benefici socio-emotivi nei bambini sin dalla loro prima infanzia. In particolare, le canzoni e le rime possono o stimolare i bambini o, al contrario, calmarli.

Ora, dallo studio, si ha anche una prima impressione di come i bambini acquisiscano familiarità con i modelli linguistici attraverso i giochi linguistici, come nelle rime. Questo può essere molto utile, ad esempio negli asili nido, per i bambini con disturbi dello sviluppo del linguaggio o per i bambini multilingue.

In finale, la ricercatrice Hahn, ha detto:

Abbiamo bisogno di ricerche più comparabili prima di poter trarre conclusioni concrete sugli effetti delle canzoni e delle rime sullo sviluppo linguistico dei bambini ma se riusciamo a presentare agli adulti questi modelli in un modo interessante, possiamo aiutare i bambini a imparare meglio una lingua. Così come sarebbe un buon modo per dedicare maggiore attenzione alla musica e alla poesia nell’interazione con i bambini sia a casa che a scuola.

Seguici anche su Google News!
Ti è stato utile?
Non ci sono ancora voti.
Attendere prego...

Categorie

  • Bambino (1-6 anni)