Assegno unico figli 2022: le novità e il "bonus" se entrambi i genitori lavorano

Sono previste alcune novità per ciò che riguarda l'assegno unico per i figli 2022. Un esempio è il bonus extra per i nuclei familiari dove entrambi i genitori lavorano. Ecco come cambieranno le buste paga a fine gennaio.

L’assegno unico per i figli 2022 è in arrivo: sono previste alcune novità per il prossimo anno che riguardano anche la busta paga dei genitori. Facciamo luce anche sul bonus economico da percepire se entrambi i genitori lavorano.

Infatti, dal prossimo gennaio 2022, l’assegno unico per i figli a carico ridisegna le buste paga dei genitori lavoratori. Scopriamo quali cambiamenti sono in programma e come fare la domanda all’Inps.

Bonus Inps e famiglia: tutti gli incentivi per genitori e figli, la guida

Assegno unico figli 2022: le novità e il “bonus” se entrambi i genitori lavorano

Ancora non è nulla di certo ma la data c’è: si parte a gennaio 2022 e le novità sull’assegno unico per figli sembrano già diverse. Sebbene i confini non sono ancora definiti con certezza, non ci sono dubbi in merito alla sua attuazione prevista per l’inizio del 2022 anche se il tempo per affrontare il tutto non è, poi, così tanto.

Il decreto attuativo del Family Act approvato a marzo dello scorso anno con voto unanime del Parlamento che introdurrà la misura (che include anche il congedo parentale allargato) dovrebbe arrivare in Consiglio dei Ministri già la prossima settimana.

Poi, bisognerà solo attendere (e ottenere entro 30 giorni) il parere delle commissioni parlamentare competenti per dare vita dal primo di gennaio alla “riforma epocale”, così denominata dal premier Draghi. Come scritto da ilsole24ore:

Da alcune anticipazioni sul decreto, parrebbe confermato il superamento delle misure attualmente in vigore. In tal modo, dall’altro lato la riforma riguarderà le buste paga dei dipendenti, su cui i sostituti di imposta ogni mese applicano le detrazioni fiscali per i figli a carico, integrate con gli assegni al nucleo familiare (Anf), misure entrambe destinate ad essere sostituite dal nuovo assegno nel 2022.

Come cambiano le buste paga dei genitori il prossimo anno

Per capire la portata del cambiamento sulle buste paga basterà fare un piccolo esempio:

Per un genitore che ha un impiego lavorativo a tempo indeterminato con reddito superiore a quello dell’altro coniuge (es. 22.750 euro annui) e 2 figli minori di cui uno con meno di 3 anni e un reddito familiare 40.700 euro complessivo, potrebbe trovarsi una busta paga più leggera a febbraio di circa 293 euro a causa dell’eliminazione di circa 140 euro di detrazioni al 100% per i due figli a carico e 75 euro di Anf, maggiorati di altri 75 euro a causa dell’assegno ponte 2021.

Assegno unico universale per i figli: a chi spetta e come fare richiesta

Assegno unico figli 2022: gli importi e il “bonus” per i genitori lavoratori

Si ricorda che i cambiamenti avverranno in busta paga previa richiesta da parte dei genitori lavoratori all’Inps dopo la domanda inoltrata per richiedere l’Assegno unico 2022. Gli importi economici saranno regolati in base all’Isee presentato:

  • Isee meno di 15mila euro: importo pari a 180 euro a figlio (240-260 euro dal terzo figlio in poi);
  • Isee oltre i 40mila euro: importo fino a 40-50 euro a figlio.

Inoltre, fa sapere la ministra Bonetti, è prevista una novità, una sorta di “bonus” per le famiglie dove entrambi i coniugi lavorano. Premio, questo, che non era scontato fino a qualche mese fa.

Quindi, il decreto attuativo introdurrà una maggiorazione per il secondo coniuge con reddito inferiore, in modo tale da non disincentivare il lavoro femminile. Il bonus extra sarà di circa 30 euro che verranno aggiunti all’assegno unico in cui a “gravare” sull’Isee e, quindi, ad abbassare l’ammontare dell’assegno, sono gli stipendi di entrambi i genitori.

Seguici anche su Google News!
Ti è stato utile?
Rating: 5.0/5. Su un totale di 1 voto.
Attendere prego...

Categorie

  • Servizi e diritti