Posso allattare al seno se positiva al Covid-19? La risposta della scienza

Secondo il parere degli scienziati, una madre positiva al Covid-19 può continuare ad allattare al seno il proprio bambino, ecco come farlo in sicurezza

Una delle domande che più frequentemente le neo mamme se affette da Covid-19 si pongono in fase di allattamento è quella di sapere se possono continuare ad allattare il proprio bambino al seno oppure no.

In merito a tale dubbio ha risposto la scienza con uno studio pubblicato recentemente sulla rivista Pediatric Research.

Si può allattare a seno anche se si è positivi al Covid-19?

Uno degli studi più grandi effettuati da un team di ricercatori della California che ha esaminato il Covid-19 nel latte materno, ha scoperto che la probabilità di diffondere il virus ai propri figli attraverso l’allattamento al seno è decisamente bassa.

L’infezione da Covid così come il rilevamento del suo RNA nel latte umano non è una controindicazione all’allattamento al seno.

I risultati della ricerca, dunque, evidenziano le linee guida dei Centers for Disease Control and Prevention (CDC) che dichiarano l’improbabilità che nel latte materno venga trasferito il virus da Covid. Nello specifico, i ricercatori scientifici hanno raccolto, da marzo a settembre 2020, 110 campioni di latte materno da altrettante 110 neo mamme che allattavano attivamente al seno i propri bimbi. L’obiettivo era individuare possibili tracce di Covid-19 nel latte.

Dell’intero campione di donne:

  • 65 di esse sono risultate positive al Covid;
  • 9 hanno mostrato sintomi simili al Covid ma sono risultate negative al virus;
  • 36 avevano sintomi ma non hanno sostenuto un test Covid.

Inoltre, delle 65 donne positive al Covid, 7 avevano almeno un campione di latte materno con livelli rilevabili di RNA virale SARS-CoV-2 nel loro latte materno.  Dalle analisi effettuate sui campioni, il team di lavoro non ha rilevato alcuna traccia infettiva del virus nel latte materno.

C’è da sottolineare che esiste la possibilità che alcune particelle di Covid-19 fossero presenti, ma, fanno sapere gli scienziati:

Le variazioni di temperatura come il congelamento dei campioni di latte, così come il riscaldamento degli stessi hanno reso più difficile rilevare il virus. Questo perché l’attività antimicrobica nel latte materno impedisce al virus Covid di crescere dopo diversi cicli di congelamento e scongelamento.

Ma i risultati hanno chiarito che l’assenza di virus nel latte materno non era dovuta a variazioni nella temperatura del latte materno.

Donare il latte materno in periodo di coronavirus è sicuro? La risposta della SIN

Come comportarsi se hai il Covid e scegli di allattare

Lo studio analizzato tranquillizza le mamme sulla sicurezza dell’allattamento al seno anche se affette da Covid-19 ma, poiché il coronavirus può diffondersi anche nell’aria, c’è sempre il rischio di trasmettere il virus al bebè se si è positivi.

Se si decide di allattare al seno, seguire alcune preziose raccomandazioni suggerite dal CDC possono fare la differenza.

  1. Indossare la mascherina chirurgica durante l’allattamento e in prossimità del neonato.
  2. Lavarsi le mani con acqua e sapone per almeno 20 secondi o utilizzare un disinfettante per le mani con almeno il 60% di alcol prima dell’allattamento al seno.
  3. Per ridurre ancora di più la possibilità di contagio con il bambino, chiedere al partner, un amico o un familiare, negativo al Covid, di nutrire con il latte materno precedentemente tirato il neonato (sempre indossando mascherina).
  4. Assicurarsi che il tiralatte sia sempre pulito e igienizzato ad ogni uso.
Seguici anche su Google News!
Ti è stato utile?
Non ci sono ancora voti.
Attendere prego...

Categorie

  • Allattamento