Utero basso: quando preoccuparsi - GravidanzaOnline

Anonimo

chiede:

Buongiorno,
sono alla 19+2 settimane di gravidanza e volevo comunicarvi una mia
perplessità sorta con l’ultima visita ginecologica.
L’ultimo controllo con visita più ecografia l’ho effettuato alla 16°
settimana e durante la visita il ginecologo mi ha diagnosticato che
l’utero era ancora basso, antiflesso, attaccato al pube.
Mi ha detto che era strano, perché in genere alla 16 settimana è già un
po’ “alzato”… mi ha chiesto se ho avuto operazioni (e in effetti sono
stata operata nel 1998 ad una cisti endometriosica) perché sospettava
aderenze.
Ho fatto poi l’ecografia e la bimba (sembra femmina) aveva le dimensioni
giuste per l’epoca in cui ero.
Il mio ginecologo mi fa “l’utero salirà da solo… non possiamo fare nulla
noi, magari avrà un po’ di dolori se ci sono aderenze”.
Morale è che ora, fra 13 giorni ho la prossima visita ed è la
morfologica… sarò a 21° settimane, dolori particolari non ne ho
avuti… la pancia è un po’ cresciuta (anche se non è di dimensioni
grandissime) e sento i primi movimenti della bimba se sono stesa sul
letto… meno se sono seduta o in piedi.
Posso sperare che l’utero si sia alzato correttamente??
Avrei avuto altre avvisaglie se ci fossero stati dei problemi?
La ringrazio in anticipo
Saluti

Redazione

Redazione

risponde:

Cara Daniela, non credo abbia motivi per preoccuparsi, almeno da quanto posso valutare dalle notizie che mi fornisce. Sicuramente avrebbe avuto sintomi o segni in caso di utero “bloccato” da aderenze.
Si tranquillizzi quindi.

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande

Specializzazione

  • Ginecologo