Tutela in caso di cessione di ramo di azienda - GravidanzaOnLine

Anonimo

chiede:

Salve. Tra meno di un mese (sono al settimo mese) dovrei entrare in
maternità ma proprio in questi giorni l’azienda per la quale lavoro (con
regolare contratto a tempo indeterminato) è stata venduta o meglio, c’è
stata la cessione di un ramo d’azienda. L’unità di cui io mi occupo da tre
anni verrà cancellata. Da tempo ho presentato il certificato medico
attestante lo stato di gravidanza ma, a voce, mi è stato riferito che con
questa modalità di cessione il mio diritto al mantenimento del posto di
lavoro decade, possibile? Quali canali informativi ed operativi mi
consigliate di intraprendere? Grazie per la vostra attenzione,

Redazione

Redazione

risponde:

Gentile Nadia,
la cessione di un ramo d’azienda, normalmente, implica che la Società subentrante si accolli anche i contratti di lavoro in essere coi dipendenti in forza alla società ceduta.
Io Le consiglio, in primis, di informarsi presso i Suoi diretti superiori sulle esatte modalità operative della suddetta cessione e, ricordi, che il datore di lavoro è tenuto ad informare i dipendenti in merito.
Una volta che queste saranno più chiare, sarà possibile risponderLe in modo più preciso dato che, qualora il rapporto di lavoro proseguisse con la nuova Società, per Lei non cambierebbe nulla dato che vi sarà continuità assoluta.
Cordiali saluti.

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande
Ti è stato utile?
Non ci sono ancora voti.
Attendere prego...

Specializzazione

  • Avvocato