Trombofilia | GravidanzaOnLine

Anonimo

chiede:

Gentile dottore, sono reduce da un aborto precoce, e per sicurezza la mia ginecologa mi ha prescritto le analisi per la trombofilia. Di seguito le elenco i risultati Mutazione del Fattore V leiden – assente Mut. Fattore v hr2- h1299r assente Mutazione fattore II g20210a – assente Poliformismo fattore XIII – presente eterozigosi Poliformismo fibrinogeno – presente eterozigosi Poliformismo pai-1 – risultato 4g/5g Mutazione mthfr c677t- assente Mutazione mthfr a1298c- presente omozigosi Poliformismo agt m235t- tt (valore normale mm) Poliformismo atr1 – risultato aa (valori normali aa) Poliformismo cbs – assente Isocrone apo e – risultato e2/e3. Secondo lei sono valori preoccupanti? Soffro di pressione molto bassa come è possibile che il poliformismo agt dia come valore tt (che si associa a ipertensione)? La fine mi ha prescritto acido folico, è aspirinetta un mese prima di riprovarci. Poi una volta incinta eparina. Secondo lei va bene come terapia? Grazie in anticipo per la risposta

Redazione

Redazione

risponde:

Il polimorfismo PAI potrebbe essere associato ad un aumento del rischio trombotico. Il polimofrismo agt TT può essere associato a maggiore incidenza di ipertensione.
Ad ogni modo, in pratica, per quanto riguarda la gravidanza, alcune correnti di pensiero considerano la opportunità di terapia (a parte acido folico) solo quando si hanno livelli alti di omocisteina, per quanto riguardo le mutazioni MTHFR che lei in ogni caso non ha. Ovviamente vanno considerati anche gli altri fattori genici.
Non credo che il suo rischio trombotico sia globalmente preoccupante. Forse un po’ più rispetto alla “normalità” ma nulla di particolare.
In ogni caso sono d’accordo con la terapia che le hanno prescritto.
Un saluto

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande

Specializzazione

  • Ginecologo