Trombofilia - GravidanzaOnLine

Trombofilia

Anonimo

chiede:

Salve, ho 35 anni e ho bisogno di un consiglio: nel 2002 ho avuto un uovo cieco, nel 2008 il mio primo figlio fin qui tutto bene fino a quando abbiamo provato ad avere un secondo figlio, purtroppo morto in utero alla 22 settimana, si suppone per trombosi placentare in quanto ce ne siamo accorti tre settimane dopo l’accaduto. Ho scoperto poi di vere una mutazione genetica della coagulazione mthfr c677t in omozigosi e il valore della proteina S libera era 58 (valori di rif 60-140). Abbiamo fatto altri test genetici e visite ed è risultato tutto negativo. Dopo alcuni mesi altro uovo cieco, e dopo altri mesi altra gravidanza con morte in utero alla 13 settimana. Questa volta dall’esame istologico non c’era niente che non andava e anche i valori della coagulazione andavano bene. Ci siamo fermati per un po’ ed ora altro uovo cieco, premetto che la terapia in gravidanza è clexane2000 cardioaspirina e doppia dose di acido folico. Ora il mio ginecologo mi consiglia di andare da un esperto di infertilità, ma la cosa non mi convince. Potreste darmi un consiglio per favore? Non so più a chi rivolgermi e che altro fare, ho fatto qualsiasi tipo di analisi, test e visite. Credo la cura sia esatta, ma a questo punto non so… Vorrei tanto avere un altro bambino. Grazie dell’attenzione e buon lavoro

Gentile Signora, la terapia per la trombofilia è la profilassi con aspirinetta o eparina, vitamina B e acido folico. Auguri

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande
Ti è stato utile?
Non ci sono ancora voti.
Attendere prego...

Specializzazione

  • Ginecologo