Anonimo

chiede:

Gentile Dottore, le scrivo per porle un quesito. Sono da mesi in cura per una gravidanza. Tra mesi falliti, tra mesi anovulatori (ovaio micropolicistico) ieri ho fatto la IUI (previa metforal 250 mg 2 volte al dì – meropur 1 fiala al gg – inofolic). Ho però un dubbio. Durante il monitoraggio dell’ovulazione con eco è risultato 1 follicolo ovaio dx e 2 ovaio sx, quest’ultimi so sono bloccati mentre quello di dx è continuato a crescere. Arrivato ad una certa dimensione la gine mi ha consigliato di il test dell’ovulazione se positivo facevamo la IUI, se negativo semplice eco. Per 2 volte il test è risultato negativo e con l’eco è risultato prossimo al rilascio dell’uovo, così ieri ho fatto la IUI. Dall’ecografia è risultato che il follicolo era scoppiato. Per curiosità ho fatto il test dell’ovulazione sia ieri mattina che stamattina ma da sempre esito negativo. Com’è possibile invece che dall’eco l’ovulazione era in corso? Questo significa che era una finta ovulazione? Sarà un tentativo fallito? Grazie 1000

Redazione

Redazione

risponde:

Gentile Noemi,un esame ecografico accurato del follicolo e dell’eventuale corpo luteo che segue in caso di ovulazione, soprattutto se eseguito per via transvaginale, è l’unico modo reale per valutare lo stato ovulatorio. Se ad una eco (tranne rari casi legati a scarsissima ecogenicità anche per via TV) si identifica l’ovulazione e conseguente corpo luteo tipico, non esistono dubbi.
Le cause che possono interferire con il test che lei ha fatto sono molteplici e dipendono anche nello specifico, dal tipo di test che ha utilizzato.
Se la ecografia è stata effettuata a regola d’arte, come suppongo, privilegerei il responso ecografico.
Un saluto

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande
Ti è stato utile?
Non ci sono ancora voti.
Attendere prego...

Specializzazione

  • Ginecologo