"Desidero un figlio ma soffro di tacofobia..."

Anonimo

chiede:

Buongiorno dottoressa, le scrivo perché soffro di tacofobia. Ho una paura pazzesca del parto e ho anche la fobia degli aghi. Vorrei avere bambini ma ho troppa paura. Vorrei avere dei consigli su cosa fare e vorrei sapere cosa accade durante il parto: mi hanno detto che può durare fino a 24 ore, ho troppa paura del dolore. Cosa posso fare?

Gentile Signora, nell’ideologia collettiva la donna è considerata geneticamente “pronta” a dare vita a un altro essere umano anche se numerose ricerche hanno evidenziato come la paura del parto e del dolore a questo annesso sia una sensazione sperimentata dal 30-35% delle future madri. Tuttavia, mentre una paura lieve e moderata esprime una preoccupazione adattiva, una paura eccessiva, tale da portare la donna a vivere con costante terrore la gravidanza e il parto e, in alcuni casi, tale da indurla a privarsene, è bene che trovi un luogo dove essere accolta, ascoltata e affrontata.

A tale proposito le suggerirei dunque di parlarne con la sua ginecologa e di valutare l’ipotesi di un supporto psicologico per poter capire meglio da dove nasce questa paura e come farvi fronte con l’aiuto di una persona competente in merito. Potrebbe inoltre esserle utile, accanto ad un percorso mirato, affiancare attività quali lo yoga, il training autogeno o esercizi di respirazione e rilassamento: numerose sono infatti le donne che beneficiano di queste tecniche a fronte di grandi tensioni ed ansie. Non si scoraggi! I migliori auguri affinché possa vivere il suo futuro e la gravidanza tanto desiderata con tutta la serenità che merita.

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande
Ti è stato utile?
Non ci sono ancora voti.
Attendere prego...

Specializzazione

  • Psicologo

Categorie