Marieta

chiede:

Buongiorno dottoressa, le scrivo per sapere qual è la giusta alimentazione dopo un parto cesareo: sono infatti stitica. La ringrazio per la risposta.

Gentilissima, incorrere nella stitichezza dopo un parto cesareo è una cosa piuttosto comune. I motivi di ciò sono diversi, il primo fra tutti è che – comunque – il taglio cesareo è una vera e propria operazione. In genere dopo le operazioni il nostro intestino. definito da molti “secondo cervello”, risponde allo stress (taglio cesareo) modificando il microbiota intestinale. Un’altra ragione del rallentamento della motilità intestinale è dovuta alla dimensione dell’utero. L’utero dopo il parto rimane ancora di grandi dimensioni. Occupando ancora uno spazio grande, l’intestino risulta schiacciato e dunque la motilità intestinale si riduce. Il mio consiglio è quello di cercare di bere il più possibile. Un buon stato di idratazione consentirà di ammorbidire la massa fecale. Via libera quindi ad acqua, tè, frullati o estratti di frutta, soprattutto di mela, pera, prugna in quanto ricchi di sorbitolo. La esorto inoltre a non fare una vita sedentaria: il movimento ha un ottimo effetto sulla motilità intestinale. Le consiglio quindi di fare delle belle passeggiate tutti i giorni per almeno mezz’ora al giorno. Per quanto riguarda l’alimentazione cerchi di mangiare almeno 5 porzioni al giorno tra frutta e verdure di stagione. Prediliga i cereali integrali, ricchi di fibra. In ultima istanza potrebbe farsi consigliare dal suo medico di fiducia o dal suo nutrizionista una cura di probiotici ad hoc, da ripetere ad ogni cambio di stagione. Cordiali Saluti.

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande

Specializzazione

  • Nutrizionista

Categorie