Anonimo

chiede:

Salve, sono un’insegnante che quest’anno ha lavorato presso una scuola con un contratto cocopro. Il contratto scadeva il 13/06/2012 ma dal 22/05/2012 sono entrata in maternità anticipata perché, appena scoperto di essere incinta, ho avuto dei problemi. Il ginecologo mi ha fatto un certificato di astensione dal lavoro per 1 mese per gravi complicanze nella gestazione, e sul contratto ha riportato tutti i dati inerenti il mio datore di lavoro. Con tale certificato sono stata alla mia ASL di competenza ed entro una settimana ho ricevuto formale autorizzazione all’astensione anticipata dal lavoro, che ho quindi presentato sia all’INPS che alla scuola dove avevo il contratto. Il 20/06/2012 scadrà il certificato medico ed il ginecologo mi ha già detto che me lo rinnoverà per un altro mese; a questo punto la mia domanda è questa: poiché per il 20/06/2012 io in teoria non sarei piu dipendente dalla scuola dove ho lavorato quest’anno (essendo il mio contratto scaduto il 13/06/2012), sul certificato medico che mi farà il ginecologo dovrà continuare a riportare i dati del mio ultimo datore di lavoro? (e quindi scrivere, come fece il mese scorso, “dipendente da scuola …”) oppure cosa dovrà riportare? Cordiali saluti

Gentile Laura, se la domanda di astensione anticipata è stata presentata correttamente, secondo le disposizioni vigenti, non vi sarà alcuna soluzione di continuità tra la domanda di congedo anticipato e la richiesta di astensione obbligatoria. Cordiali saluti.

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande

Specializzazione

  • Avvocato