Anonimo

chiede:

Salve, ho un contratto parte time a tempo indeterminato (lavoro come operaia 6 mesi all’anno in modo non continuativo presso una nota catena di supermercati) e vorrei porre una domanda a cui, al momento, non sono riuscita a trovare risposta.

Per chiedere la maternità anticipata (esercitando un lavoro gravoso) devo rimanere incinta e quindi fare la domanda nel periodo in cui lavoro oppure posso rimanere incinta nel periodo in cui non lavoro per poi presentare domanda successivamente? Quali sono i paletti per godere a pieno del beneficio della maternità anticipata nel caso di un lavoro part time a tempo indeterminato a 6 mesi l’anno? Ringrazio in anticipo.

Avv. Lorenzo Cirri

Avv. Lorenzo Cirri

risponde:

Buongiorno signora, trattandosi di un’interdizione dal lavoro, ritengo che predetta interdizione sia incompatibile con i periodi di non lavoro. Il consiglio, pertanto, è di avanzare domanda durante il periodo in cui presta la propria attività.

Ad ogni modo non esiti a rivolgersi anche alla sede INPS o all’Ispettorato del lavoro competenti, posto che sarà il primo ente ad erogare la prestazione e il secondo a vagliare la sua domanda. Cordialmente.

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande
Ti è stato utile?
Rating: 5.0/5. Su un totale di 1 voto.
Attendere prego...

Specializzazione

  • Avvocato

Categorie