Anonimo

chiede:

Buongiorno, sono una ex lavoratrice madre. Lo scorso 3 ottobre sono rientrata al lavoro dopo aver usufruito di tutta la maternità facoltativa e subito mi è stato comunicato dalla direzione che avrei ricevuto una proposta per lasciare il mio posto di lavoro, in quanto l’azienda non ha più interesse a proseguire l’attività che io seguivo. Nella fattispecie mi è stata prospettata l’opzione di scegliere se rimanere fino alla fine dell’anno (fino cioè al primo compleanno della mia bambina) e poi essere licenziata oppure dimettermi subito ricevendo un’indennità di esodo. Dopo una lunga riflessione e valutando anche le esigenze personali, ho preferito lasciare il posto di lavoro e accettare l’indennità, tralasciando la possibilità di aprire una vertenza. Vorrei ora chiederLe se ciò che l’azienda mi ha proposto è “lecito” e quali siano i miei diritti in merito, soprattutto in termini di ricompensa pecuniaria per aver accettato la proposta di dimissioni. La ringrazio anticipatamente. Cordialmente,

Redazione

Redazione

risponde:

Salve, risulta difficile dire se quanto da lei percepito a titolo di incentivo al licenziamento sia giusto o meno. Tale valutazione doveva essere preventivamente fatta consigliandosi con un esperto in materia. Cordialità.

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande
Ti è stato utile?
Non ci sono ancora voti.
Attendere prego...

Specializzazione

  • Avvocato