Proctite in gravidanza - GravidanzaOnLine

Anonimo

chiede:

Buongiorno, ho 33 anni e da circa dieci anni soffro di fastidiosi
pruriti
anali e irritazioni alla pelle circostante. Sono stata in visita
da uno
specialista e mi ha diagnosticato una proctite o anche chiamata
“ano
umido”, ovvero il medico mi ha spiegato che il mio intestino
produce una
mucosa irritante che causa prurito (non ho mai visto sangue). Mi
ha
prescritto una cura con cortisone e dieta alimentare (premetto che
la mia
dieta è già bilanciata e ricca di fibre). Il fastidio è passato per
il
solo periodo dell’assunzione del cortisone, ma poi ha ripreso come
prima.
Alla visita di controllo lo specialista mi ha allora riprescritto
un altro
ciclo della terapia, ma ho ottenuto gli stessi risultati.
Il medico mi ha allora detto che evidentemente il mio organismo
produce
questa mucosa e che avrei dovuto conviverci. A me sembra strano che
non ci
sia una cura e che si debba convivere con una cosa così fastidiosa,
ma
quel che mi preoccupa di più è che adesso sono in gravidanza a 11w
e ho
paura che questa proctite possa causare danni al feto o
complicanze.
Potete darmi delle informazioni a proposito?

Gentile Signora,
il prurito e l’ano umido sono spesso causati da mucosa
esteriorirzzata e quindi non tutelata.
L’eventuale proctite difficilmente può produrre danni al feto.
Le consiglio eseguire una banale anoscopia ed un esame delle feci.
Mi dia, poi, notizie…

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande

Specializzazione

  • Colonproctologo