Anonimo

chiede:

Buonasera, ho 30 anni e sono alla prima gravidanza (u.m. 01/03/2014 ma PCOS quindi ho scoperto di essere incinta una settimana fa, betahcg da 5-6 settimana, 1 visita il 3/6 p.v.)- Eravamo in viaggio quando l’ho scoperto e da un paio di giorni avevo nausea e mal di stomaco e dolore fortissimo al seno. Purtroppo anche una Candida, perciò prima di prendere il fluconazolo cpr (prescritto dalla GM visto che non passava con Gynocanesten) ho fatto un test clearbue che diceva Incinta 3+. Da qualche giorno la nausea è peggiorata, niente vomito ma un forte mal di stomaco e sent il bisogno di mangiare crackers per calmarlo (uno o due…), inoltre il dolore e gonfiore al seno non mi permette più di dormire nè a pancia in giù nè sul fianco perchè il braccio piegato mi provoca dolore, inoltre ho saltuari dolori al basso ventre come mestruazioni ma molto più attenuati (di solito mi piego in 2 per il dolore). Niente perdite, continuo ad avere prurito alla vagina e qualche perditina bianca da candida (anche mio marito si è infettato, ma sta assumendo il fluconazolo e sta meglio). Inoltre mi addormenterei ovunque mi appoggio, un senso di stanchezza infinita come se non riuscissi nemmeno ad alzarmi dal letto e fiatone al minimo sforzo. Mio marito dice che le nausee e la sensazione di stanchezza sono solo suggestione, ma non mi sono particolarmente agitata all’idea di essere incinta visto che voglio aspettare la fine del primo trimestre per gioire della cosa con amici e parenti (visti due aborti spontanei alla 4-5 sett. in precedenza). Adesso, mi sento un po’ a disagio perchè ho un lavoro che mi prende tantissimo tempo e forze e ho paura di non farcela e mio marito tende a sdrammatizzare dicendo che i miei sintomi sono solo suggestione. È normale avere già questi sintomi così all’inizio della gravidanza o mi sono davvero suggestionata? perchè sta peggiorando di giorno in giorno (soprattutto stanchezza e nausea) e non capisco se è normale o no così presto… E inoltre i crampetti di pochi secondi all’addome sono anche normali? Grazie anticipatamente

Redazione

Redazione

risponde:

La reazione psico-fisica alla gravidanza è molto variabile da donna a donna e anche da gravidanza a gravidanza, così che donne che hanno avuto molte gravidanze riferiscono che ognuna è diversa dalle altre. Qualcuna si spinge addirittura a prevedere il sesso a seconda di questi sintomi. Quindi è normale che lei ne riferisca tanti. E probabilmente avete ragione entrambi, lei e suo marito. Sintomi e problemi di una certa entità vengono magari percepiti in maniera amplificata per fattori emotivi e di qui la scarsa tolleranza. Riferisca il tutto al ginecologo o al centro che la segue: qualche rimedio naturale o farmacologico si può utilizzare e le saranno di aiuto. In genere dopo il primo trimestre va meglio. Cordiali saluti.

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande

Specializzazione

  • Ginecologo