Placenta percreta? - GravidanzaOnLine

Anonima

chiede:

Buongiorno,
dopo essere rimasta incinta tramite ICSI e aver saputo che il mio bambino era affetto da un’anomalia genetica, i primi di aprile ho effettuato un’interruzione di gravidanza alle 13+3 settimana (ho 33 anni ed era la mia prima gravidanza). Ho avuto da subito perdite ad intermittenza e mai particolarmente abbondanti che non sono ancora terminate.
Alla prima visita di controllo dall’ecografia interna si è visto che avevo un residuo di materiale e diverse macchie nere nella parete anteriore uterina, che col doppler diventavano colorate. Il dottore ha pensato che quelle macchie potessero essere o sangue coagulato oppure residui di placenta. Mi rimanda all’ospedale in cui ho fatto l’interruzione per programmare eventualmente un secondo raschiamento.
Lì il medico ha detto che non aveva mai visto niente del genere o quasi. Ha escluso per il momento l’intervento perchè ha detto che rischierei una grossa emorragia e potrei perdere l’utero, e mi ha rimandato ad uno specialista per avere un suo parere.
Ha ipotizzato 3 scenari: placenta percreta, residui di materiale o vascolarizzazione anomala congenita (mai vista da nessun ginecologo).
La prima ipotesi mi spaventa non poco. Ho fatto una ricerca su internet ma ho trovato solo casi di donne che avevano già partorito, nessun caso di donne con placenta percreta alla 13ma settimana di gravidanza. Inoltre non avevo mai fatto un’interruzione di gravidanza prima, ne ho mai avuto problemi.
Sono molto preoccupata, e mi farebbe piacere ricevere altri pareri in attesa della visita con lo specialista.
Grazie a chi risponderà.

Gentile Signora,
per darle un parere clinico è necessario visionare le immagini ecografiche. Le posso consigliare di ripetere il dosaggio Beta HCG e monitorare la situazione con il suo ginecologo.
Cordiali saluti

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande

Specializzazione

  • Ginecologo