Anonimo

chiede:

Buongiorno, sono sposata da 4 mesi e sto cercando una gravidanza. Eppure, due mesi fa, ho cominciato, a 15 giorni dal ciclo mestruale, ad avere ingenti perdite ematiche prima di colore rosso vivo e poi, a mano a mano , sempre più di colore marrone scuro. Vado dal ginecologo: ecografia, pap test. Il pap test è regolare, dall’ecografia si evincono delle cisti su entrambe le ovaie. Vado a casa, e lo specialista mi dice di riprenotare una visita durante il ciclo mestruale per monitorare la situazione delle cisti. Il ciclo arriva con 15 giorni di ritardo, e dalla visita ginecologica al ciclo, le perdite continuano sempre molto abbondanti. Durante il ciclo vengo visitata ed il medico opta per tre mesi di pillola ginoden per il riassorbimento delle cisti. Comincio a prendere la pillola dal 4° giorno di ciclo. Oggi sono alla 13.ma compressa e, dalla fine del ciclo ad oggi, non HO MAI SMESSO con le perdite ematiche di colore marrone scuro e continuo dolore pelvico. Il mio ginecologo continua a dire che è normale e che, se le perdite dovessero essere molto abbondanti, posso prendere una fiala di ugurol!!!!!!! Per me, tutto ciò che mi sta accadendo, non è normale! Vorrei avere delle delucidazioni e sapere se il mio timore è confermato. Grazie

Redazione

Redazione

risponde:

Gentile Signora, come ho più volte sottolineato, parlare di cisti genericamente non ha valore diagnostico in quanto il termine “cisti”, non associato a descrizione dettagliata del reperto, può rappresentare tutto o nulla.

Sicuramente è inusuale che continuino perdite nonostante la pillola.
Probabilmente la pillola che è stata scelta non va bene per lei ed andrebbe cambiata nel caso in cui la sintomatologia ematica non si dovesse risolvere a breve.

Un saluto

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande

Specializzazione

  • Ginecologo