Anonimo

chiede:

Gentilmente vorrei sapere se, dopo il periodo di astensione facoltativa di
6 mesi, posso richiedere di rientrare part time ed avvalermi dell’art. 87
del ccnl del commercio, che prevede la trasformazione da tempo pieno a
part time fino al compimento del terzo anno di età del bambino. Premetto
che sono assunta come farmacista collaboratrice a tempo indeterminato in
una farmacia privata e che l’altra dipendente non ne ha usufruito.
Noi farmacisti abbiamo un contratto ccnl per farmacie private e mi chiedo
se questo articolo che ho trovato può essere applicato.
Inoltre può il datore di lavoro rifiutarsi di concederlo?
Bisogna comunicarlo tramite raccomandata?
Grazie per la disponibilità

Redazione

Redazione

risponde:

Gentile utente, ogni Contratto Collettivo stabilisce l’applicazione di determinate norme che sono state sottoscritte dalle organizzazioni sindacali per regolarizzare i rapporti tra il lavoratore dipendente e quel specifico settore di appartenenza. Pertanto nessuna norma di un diverso CCNL può essere applicata salvo non sia espressamente evidenziato nel proprio contratto. Fermo restando le disposizioni del proprio contratto in materia, che nulla aggiungono all’attuale normativa, il datore di lavoro deve fissare gli orari di lavoro armonizzando le istanze del personale con le esigenze dell’azienda. Lei ha facoltà di fare richiesta per il part-time, ma essendo valido il principio della volontarietà da entrambe le parti, l’accettazione è subordinata all’approvazione del datore di lavoro. Cordiali saluti.

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande
Ti è stato utile?
Non ci sono ancora voti.
Attendere prego...

Specializzazione

  • Avvocato