Oligoamnios: da cosa può dipendere questa condizione? - GravidanzaOnLine

Anonimo

chiede:

Salve, sono alla 26 settimana di gravidanza e al controllo effettuato nei giorni precedenti dal mio ginecologo mi è stato diagnosticato un oligoamnios (afi 88) con cervi omertà di 44 mm. Circa un mese prima avevo effettuato una morfologica in cui la quantità di liquido amniotico e l’apparato urinario risultavano nella norma. Avevo anche fatto il prenatalsafe con risultato negativo circa l’esistenza delle principali alterazioni cromosomiche. Inoltre l’ecocardiofetale con mostrava alterazioni patologiche. Negli ultimi due mesi ho lavorato anche 8 ore, faccio un lavoro stancante e stressante, stando spesso in piedi. Probabilmente questo mi ha portata anche a bere meno liquidi. Il mio ginecologo mi ha messo a riposo dal lavoro, dato semel 2 volte al giorno e detto di fare dei controlli eco seriati. Sono molto preoccupata. Da cosa può dipendere questa condizione? Si può risolvere? Grazie.

Redazione

Redazione

risponde:

Gentile Signora,i meccanismi che regolano la secrezione del liquido amniotico sono complessi, le cause responsabili di variazioni sono molteplici e la variabilità individuale è alta.
È quindi impossibile in base a quello che mi riporta identificare la causa. In linea di massima, un lieve oligoamnios in presenza di anatomia fetale sicuramente normale, di crescita regolare e di parametri flussimetrici normali, unitamente alla assenza di patologie materne, ha molte probabilità di costituire varianza “costituzionale”.
Un saluto

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande
Ti è stato utile?
Non ci sono ancora voti.
Attendere prego...

Specializzazione

  • Ginecologo