NT aumentata e problemi fetali - GravidanzaOnLine

Anonimo

chiede:

Sono una donna di 31 anni. Alla 11^ settimana ho avuto una minaccia d’aborto. Alla settimana 12+2 u.m. ho effettuato il bi-test che ha dato i seguenti risultati n.t. 1.8 mm (anziché 1.72 mom), probabilità di figlio down 1/400 anziché 1/780.
Alla 16^ settimana ho effettuato un’amniocentesi che ha evidenziato un cariotipo normale.
Alla settimana 20+4 u.m. ho eseguito un’ecografia morfologica che ha dato i seguenti risultati:
– bip 52,3;
– femore 32,9 mm;
– cc 18,3 cm;
– ca 17,1 cm;
– commento della ginecologa: “per quanto indagabile tutto apparentemente nella norma”.
Malgrado i risultati sembrino confortanti, poiché ho letto che una translucenza nucale aumentata può anche presagire altre problematiche fetali diverse dal down (ad es. problemi cardiaci), volevo sapere se le mie paure sono fondate oppure mi sto preoccupando in modo eccessivo. Se effettivamente un TN aumentata è collegata ad altre problematiche me ne può indicare il tipo e come possono essere indagate in fase gestazionale?
La ringrazio in anticipo.

Cara Simona,
il Suo valore di TN può considerarsi normale anche se sicuramente ai limiti alti della norma.
Purtroppo non mi fornisce informazioni sulla eventuale presenza dell’osso nasale e sulla morfologia del flusso nel dotto venoso, rilievi che dovrebbero essere eseguiti durante l’esame della TN.
In realtà la TN può risultare aumentata non solo nelle alterazioni cromosomiche, ma anche nelle sindromi e nelle anomalie cardiache.
Una ecografia diagnostica (di terso livello) perfettamente normale, rende però queste ultime eventualità poco probabili.
Quindi concludendo… amniocentesi normale + ecografia di terzo livello normale: bassissime probabilità di problematiche fetali.
Un saluto

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande

Specializzazione

  • Ginecologo