"Da quando sono incinta non riesco più a raggiungere l'orgasmo..."

Anonimo

chiede:

Salve dottoressa, sono una donna di 39 anni alla sua prima gravidanza. Sto con il mio compagno da 3 anni e per lui provo un amore immenso con una forte attrazione e forte passione sessuale senza problemi nel raggiungimento dell’orgasmo. Sono incinta di 5 mesi e i primi 2 mesi non ho potuto avere rapporti per via di una gravidanza gemellare con utero contratto: abbiamo ripreso ad avere rapporti da un mese circa ma io non mi sento più quella di prima. Ho poca voglia, mi sento stanca e “goffa”, mi sento lenta nei movimenti. Insomma non ero assolutamente così.

C’è stato un giorno in cui non ho raggiunto l’orgasmo (cosa mai successa in 3 anni) e questo episodio mi ha buttato molto giù psicologicamente perché io amo e provo un forte desiderio per il mio uomo. Ora ogni qualvolta iniziamo ad avere un rapporto io mi sento già in tilt perché penso se riuscirò o meno a raggiungere il piacere e purtroppo mi è ricapitato di non farcela nonostante il coinvolgimento forte. Insomma sono proprio provata da questa cosa, non mi riconosco e non mi piace essere così. Mi aiuti per favore. Ps: Ho sempre l’utero contratto e con dolori nella zona pelvica e un po’ mi blocca anche questo.

Gentile signora, in riferimento a quello che lei riporta avverto quanto la questione le provochi malessere. Quello che posso riuscire a dirle attraverso un testo scritto è che la gravidanza è una fase molto complessa della vita di una donna: ci sono cambiamenti ormonali, fisiologici, biologici e psicologici che agiscono in modo interconnesso. Questo porta a sentirsi a livello fisico e mentale in maniera nuova e diversa da prima. Questo fatto non deve spaventare ma deve essere tenuto in considerazione, si tratta di uno stadio evolutivo che porta con sé diversi aspetti che necessitano di un tempo di metabolizzazione.

L’amore è un sentimento vasto che racchiude al proprio interno connotazioni varie, l’amore che prova per suo marito è indiscusso a prescindere dal discorso sessuale. Credo che lei in questo momento si trovi a vivere una esperienza nuova, quella della gravidanza, che porta con sé dei naturali cambiamenti che, forse in parte proprio perché non sperimentati prima, possono spaventarla.

Cerchi di accettare quello che si sta presentando ora senza giudicarsi, rispetti il suo corpo e la sua sessualità. Se non lo ha fatto può parlare con il suo partner e condividere questi pensieri ed emozioni, la aiuterà a liberarsi da questo peso. Si focalizzi sulla sua gravidanza e sulla creatura che porta in grembo, si prenda cura del suo partner e gli dimostri amore nel modo che in questa fase le riesce meglio.

Non si preoccupi, perché sicuramente verrà un momento in cui potrete riappropriarvi della vostra intimità come lei desidera, per ora accolga il meraviglioso cambiamento che sta avvenendo. Per qualsiasi altra necessità mi contatti privatamente in modo da poter ricavare uno spazio di riflessione più consono e adeguato per la sua richiesta. Cordiali saluti.

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande
Ti è stato utile?
Rating: 5.0/5. Su un totale di 1 voto.
You have voted 5, 1 settimana ago. You have already voted.
Attendere prego...

Specializzazione

  • Psicologo

Categorie