Aurora

chiede:

Buongiorno, sono impiegata con un contratto a tempo indeterminato e ad aprile 2017 ho avuto il mio primo figlio. La gravidanza l’ho fatta praticamente tutta in malattia in quanto erano presenti varie complicazioni di salute. Dopo di che ho usufruito della maternità obbligatoria. Al terzo mese compiuto (fine luglio 2017) di mio figlio sono rientrata al lavoro. Quest’anno ad aprile sono rimasta incinta del secondo. Poiché lavoro come responsabile nel settore della ristorazione, con i turni di molte ore fino all’una di notte, il mio datore di lavoro appena saputo della gravidanza mi ha messo in maternità anticipata facendomi capire esplicitamente che al mio rientro non ci sarebbe stato più posto per me nella loro attività. Tra un mese nasce mia figlia, ho intenzione di usufruire della maternità obbligatoria ed anche facoltativa per poi proseguire con le ferie e permessi (30 giorni di ferie maturate ad oggi è più di 200 ore di permessi maturati); in più voglio capire se ho diritto di usufruire della maternità facoltativa di 6 mesi del primo figlio e di quanto influisce poi sul calcolo della disoccupazione. Sono sicura del licenziamento e vorrei capire se “conviene” farmi licenziare prima o dopo la facoltativa. La retribuzione al 30% della maternità facoltativa con due bambini  porterà con sé tempi duri, perciò vorrei capire come comportarmi per non perdere la disoccupazione. Grazie mille

Avv. Lorenzo Cirri

Avv. Lorenzo Cirri

risponde:

Buongiorno signora, innanzitutto può usufruire del congedo parentale fino al 12esimo anno di età del bambino, quindi non ravvedo ostacoli a usufruire dei sei mesi di congedo del primo figlio, considerato che questi ha poco più di due anni. L’indennità NASpI è pari al 75% della retribuzione media mensile imponibile ai fini previdenziali degli ultimi 4 anni; il congedo di maternità, non rappresentando base imponibile ai fini previdenziali, può ridurre quindi l’importo. Le consiglio di rivolgersi ad un patronato per effettuare delle prospettive di calcolo sulla base delle retribuzioni godute. Cordialmente.

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande

Specializzazione

  • Avvocato

Categorie