Anonimo

chiede:

Buongiorno. Io e il mio ragazzo un paio di anni fa abbiamo acquistato
(uno per ciascuno) un appartamento godendo entrambi dei benefici per
l’acquisto prima casa. Ovviamente ognuno di noi abita e ha la residenza a
casa propria. Adesso però sono al quinto mese di gravidanza e, volendo
riconoscere il figlio, ci chiedevamo:
1) uno dei due è costretto a cambiare residenza perdendo così i benefici?
2) possiamo mantenere due residenze diverse ma comparire nello stesso nucleo
familiare?
3) per iscrivere nostro figlio al nido, per il calcolo del reddito fa fede
la somma dei nostri due?
4) mio figlio quale residenza prenderà? Quella della mamma o quella del
babbo?

Ringraziandola anticipatamente, Le porgo cordiali saluti.

Redazione

Redazione

risponde:

Salve, per quanto riguarda il punto primo dovrà rivolgersi ad un commercialista oppure ad un
geometra. Per il punto secondo la risposta la ottiene facendo uno stato di famiglia. Per nucleo
familiare si intende nucleo di persone conviventi. Per il punto terzo potrà rivolgersi alla
segreteria della scuola interessata. Per il punto quarto non riusciamo ad immaginare particolari
motivazioni che spingano un nascituro a risiedere in un luogo diverso dalla madre. Cordialità

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande
Ti è stato utile?
Non ci sono ancora voti.
Attendere prego...

Specializzazione

  • Avvocato