Anonimo

chiede:

Mia figlia di 11 anni ha avuto le sue prime mestruazioni. Dopo 11
giorni di flusso estremamente abbondante che non dava cenno di smettere ha
fatto le analisi del sangue da cui risulta: sideremia bassa (32 su valori
rif. 45/100), TSH normale, FSH 3,35, progesterone inf. a 0,20 (rif. in
fase luteinica 8/27). LH, estradiolo e prolattina normali. Dall’eco tutto
in ordine, solo endometrio con spessore di 9mm. Ha iniziato il progesterone
(Farlutal 10mg al dì) e il ciclo si è interrotto. Oggi (dopo 8 gg di
trattamento) è ricominciato uno spotting di perdite marroni abbondanti.
Cosa vuol dire? Avrebbe dovuto continuare la cura per 20gg e poi
sospendere per far riprendere il ciclo. Sono preoccupata…

Redazione

Redazione

risponde:

Gentile signora,
le prime mestruazioni sono praticamente sempre successive a cicli non
ovulatori (vedi progesterone basso) e la quantità abbondante è correlata
allo stimolo estrogenico sulla mucosa uterina (vedi spessore endometriale);
la somministrazione di progestinico (Farlutal) viene effettuata per far
“maturare” l’endometrio e moderare il flusso, che compare normalmente dopo
la sospensione del farmaco. Talvolta tale trattamento non è sufficiente a
gestire subito in maniera efficace la trasformazione desiderata e possono
comparire ugualmente perdite ematiche, di quantità limitata, che non debbono
indurre a sospendere la cura. Nell’arco di 6-12 mesi la ragazza dovrebbe
raggiungere spontaneamente la sua regolarità ciclica: in caso contrario sarà
opportuno eseguire opportuni controlli generali e ginecologici. Cordiali
saluti.

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande

Specializzazione

  • Ginecologo