Medicine in gravidanza | GravidanzaOnLine

Anonimo

chiede:

Buongiorno a tutti voi,
sono una signora di 36 anni che ha sempre sofferto di colite
spastica e
conseguentemente di stipsi e tutto ciò che essa comporta. Per
ovviare a
qualche problema indesiderato della stipsi sto prendendo il
Triocarbone.
Da qualche settimana ho scoperto di essere incinta, logicamente la
mia
pigrizia intestinale è aumentata ed il medico mi ha detto
giustamente che
devo
sospendere qualunque tipo di medicinale che sto prendendo.
Ho controllato il foglietto illustrativo del Triocarbone per vedere
se mi
portasse qualche incompatibilità in stato di gravidanza, ma il
foglietto
illustrativo non c’è.
Pertanto, vorrei sapere se il Carbone attivo, in specifico il
Triocarbone
possa essere usato in gravidanza, oppure vi sono altri rimedi più
naturali
per ovviare a tutti questi problemi intestinali.
Vi saluto e vi ringrazio sentitamente per la Vostra cortese
assistenza.

Gentile Signora,
in generale non ci sono dati scientifici che ne attestino la totale
innocuità.
Colgo l’occasione per invitare alla prudenza anche nell’uso di tisane
ed erbe, vendute senza alcun problema, nelle erboristerie,
ad eccezione di alcune di queste (per esempio sappiamo che la
camomilla o la valeriana non creano alcun problema)
Le consiglio di leggere

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande

Specializzazione

  • Colonproctologo