Anonimo

chiede:

Buonasera, da settembre 2014 a giugno 2015 ho lavorato presso un asilo nido comunale come supplente. Al termine del contratto ho fatto domanda di disoccupazione che attualmente percepisco. Intanto sono rimasta incinta ed attualmente sono all’inizio del terzo mese di gravidanza. Fino ad ora non sono stata chiamata, ma il Comune potrebbe chiamarmi sia per incarichi sia per supplenze giornaliere. Non potendo svolgere questo tipo di lavoro a causa del rischio che ne conseguirebbe (nonostante le mie condizioni siano buone), come dovrei comportarmi? É necessario che io presenti un certificato al comune? Oppure presentando domanda di maternità (che da quanto capito “congela” la disoccupazione) non sono tenuta a presentare nulla al Comune? Cioè, come dovrei comportarmi nei confronti di quest’ultimo? Grazie

Gentile Sig.ra, lei dovrebbe accettare l’incarico e poi chiedere la maternità anticipata per lavoro a rischio e quindi poi il Comune dovrà incaricare la supplente della supplente.
Cordialmente

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande

Specializzazione

  • Avvocato