Anonimo

chiede:

Salve, sono una dipendente a tempo indeterminato di un’azienda
in liquidazione da febbraio. Sono alla XXV settimana di gestazione.
L’azienda (produttrice dolciaria) in cui lavoravo già si trovava in
brutte acque dallo scorso settembre 2005 ed io e tutti i dipendenti non
percepiamo stipendio da novembre 2005. A gennaio (5 gennaio) mi sono
rivolta all’ispettorato del Lavoro, il quale mi ha concesso la
maternità a rischio. Ma l’azienda non potendo anticipare gli stipendi,
non mi ha anticipato neanche la maternità. Sono inoltre in attesa di
lettera di licenziamento collettivo.
A chi devo rivolgermi, visto che gli uffci INPS di Avellino sono poco
disponibili per questo tipo di questioni? Si può ottenere la retribuzione dei
mesi passati? Resto in attesa di un vostro prezioso consiglio.

Redazione

Redazione

risponde:

Buongiorno, non aspetti ulteriorimente. Faccia fare una
specifica richiesta all’Inps per il pagamento diretto della
maternità. Invii la lettera per conoscenza al suo datore di
lavoro ma, sopratutto, si rivolga ad un legale affinchè, in
caso di fallimento dell’azienda, possa inserirsi nella procedura
fallimentare e diventare creditore privilegiato. Cordialità

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande
Ti è stato utile?
Non ci sono ancora voti.
Attendere prego...

Specializzazione

  • Avvocato