Maternità e contratto a tempo determinato

Anonimo

chiede:

Salve, sto lavorando con contratto a tempo determinato per somministrazione di lavoro N.717/66 come Operatore Socio Sanitario per conto di una cooperativa che gestisce la struttura privata sede di lavoro. Al contratto, della durata iniziale di 5 mesi, mi è stata proposta la proroga di altri 4 mesi (fino a fine Gennaio 2014), ragione per cui chiedevo nell’eventualità di inizio gravidanza in questo arco temporale, di quali diritti posso avvalermi in fase contrattuale e post-contrattuale. Nello specifico l’indennità di maternità prosegue anche allo scadere del contratto a tempo determinato e se posso avanzare richiesta d’indennità di disoccupazione considerando il fatto che come OSS non sarei impiegabile ma per eventuali altre tipologie lavorative meno gravose sarei disponibile a lavorare fino al settimo mese (inizio maternità obbligatoria). Inoltre, avendo lavorato complessivamente per più di sei mesi presso stessa struttura gradirei sapere se posso avvalermi del “diritto di precedenza” per eventuali assunzioni a tempo indeterminato da parte della cooperativa nei 12 mesi successivi. Ringrazio anticipatamente per la disponibilità ad eventuali chiarimenti in merito.

Gentile Jasmina, allo scadere del contratto rinnovato avrà i diritti riconosciuti per la maternità, quindi eventuale astensione anticipata ed indennità di maternità, conservando i diritti di lavoratrice, anche l’eventuale precedenza per l’assunzione a tempo indeterminato. Al termine della maternità obbligatoria potrà ottenere l’indennità di disoccupazione, se non avrà altro posto di lavoro.
Cordialmente

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande
Ti è stato utile?
Non ci sono ancora voti.
Attendere prego...

Specializzazione

  • Avvocato