Anonimo

chiede:

Eggr. Esperti,
sono Monica del Forum, avrei bisogno di un consiglio in merito alla
mia situazione. La mia azienda si trova in concordato preventivo con
udienza fissata ai primi di febbraio. Indipendentemente dall’esito
dell’udienza io ho una proposta verbale di assunzione, da parte del
nostro liquidatore sociale, presso la sua azienda. Io sono alla
ricerca di un figlio: nel caso fortunato che io rimanga incinta PRIMA
della chiusura dell’azienda:
– che diritti posso avere?
Ho avuto una precedente gravidanza finita male e sicuramente mi
daranno la maternità anticipata per gravidanza a rischio pertanto:
– cosa accadrebbe se l’assunzione ufficiale presso l’altra azienda
avvenisse prima dell’inizio del periodo di maternità anticipata o
dopo tale periodo.
– l’azienda in concordato può licenziare i dipendenti rimasti (2)
come e quando vuole?
– se l’azienda che vuole assumermi venisse a sapere che sono incinta
PRIMA di avere scritto la lettera di assunzione, può rifiutarsi di
assumermi facendo macia indietro?
Scusate se mi sono dilungata, ma fino ad oggi nessuno ha saputo
rispondermi. So di mettere “le mani avanti”… ma in questa società
bisogna tutelarsi prima perché le fregature sono sempre in agguato.
Spero di essere stata chiara e Vi ringrazio fin da ora per la
risposta che vorrete darmi.
Con i migliori saluti

Redazione

Redazione

risponde:

Se l’assunzione presso la nuova azienda dovesse intervenire in un momento
antecedente all’inizio della maternità, non vi sarebbe alcun problema, considerato
che vige il divieto assoluto di licenziamento delle lavoratrici in maternità.
Qualora, al contrario, l’azienda venisse a conoscenza dello stato di maternità
prima dell’assunzione, ben potrebbe non procedere alla medesima, non essendo
vincolata in tal senso da alcuna norma di legge.
Quanto, infine, alla facoltà di licenziamento dei lavoratori di aziende in
concordato preventivo, il liquidatore, previa autorizzazione del Giudice
delegato, può anche attuare il licenziamento con efficacia immediata, corrispondendo,
però, ai lavoratori interessati un’indennità sostitutiva di preavviso in
misura superiore a quella contrattualmente prevista.

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande
Ti è stato utile?
Non ci sono ancora voti.
Attendere prego...

Specializzazione

  • Avvocato