Anonimo

chiede:

Buongiorno, ho 43 anni e sono in mobilità da poco più di un anno (dei due
che mi spettano). Sono rimasta incinta e sono all’inizio della
gravidanza.
Ho letto di un assegno di maternità ma non riesco a capire come funzioni
nel mio caso, dove già percepisco un assegno di mobilità (di circa 700
euro, essendo entrata nel secondo anno di mobilità). Devo comunicare il
mio stato all’inps? Mi verrà sospesa l’indennità di mobilità e
sostituita
dall’assegno di maternità? A quanto ammonterebbe l’assegno di maternità?
Mi conviene (o forse è obbligatorio) farne richiesta o percepirei ancora
meno dei 700 euro? Se mi venisse sospeso l’assegno di mobilità e
sostituito da quello di maternità, la mobilità ripartirebbe poi alla fine
della maternità, e potrei usufruire degli stessi mesi che mi mancavano al
momento della sospensione o il termine resterebbe invariato? Ultimo
particolare, non sono sposata quindi risulto “ragazza-madre”. Non so se
questo cambi le cose. Grazie mille e buona giornata.

Gentile sig.ra Katia, la maternità sostituisce le altre eventuali indennità
percepite dalla gestante, per il periodo di maternità obbligatoria, al fine
della quale l’indennità sospesa riprende in sostituzione dell’indennità di
maternità. Comunichi il suo stato.
Cordialmente

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande

Specializzazione

  • Avvocato