Liquido amniotico ai limiti inferiori della norma! | GravidanzaOnLine

Anonimo

chiede:

Salve,
sono alla 33+2 settimane di gravidanza e sono un po’ preoccupata perchè
nell’ecografia della 32+2 mi hanno scritto che ho ‘liquido amniotico ai
limiti inferiori della norma (afi 7,3)’. Ho chiesto spiegazioni e il
medico ecografista mi ha detto che non è niente di preoccupante. Gli altri
valori sono perfetti e la bimba è perfettamente cresciuta (anzi tende ai
valori alti della settimana. Peso stimato 2.010). Ho chiamato subito il
mio ginecologo, che mi ha detto solo di bere molto e mi ha fissato la
visita per il 6/02 (sarò alla 34ma). Dice di avvisarlo solo se non sento
la bimba muoversi come sempre. Io però sono preoccupata: la bimba
potrebbe morire e io non accorgermene? Cosa comporta questo liquido
amniotico così basso? Inoltre la bimba è podalica e quindi probabile un
cesareo. Sono davvero in ansia…
Grazie per l’aiuto e buona serata.

Redazione

Redazione

risponde:

Le cause di una riduzione del liquido amniotico sono tante.
Tuttavia, quando una lieve riduzione del liquido rappresenta l’unico segno
(assenza di anomalie ecografiche e flussimetriche visibili ad una eco di
secondo livello, crescita regolare, pregressa TN – flusso nel dotto venoso
normali), spesso si tratta di variazione fisiologica – parafisiologica che
in genere non ha nessun effetto negativo sul feto. Il feto può essere di
contro danneggiato o dalla causa che genera la carenza del liquido, o da una
marcata riduzione del liquido stesso.

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande

Specializzazione

  • Ginecologo