Le casalinghe hanno diritto alla maternità? | GravidanzaOnLine

Anonimo

chiede:

Buonasera. Sono una signora di 29 anni, casalinga da 2 anni, incinta
alla 32 settimana. Vorrei sapere se c’è la maternità per le casalinghe o
qualche aiuto da parte dello stato per il bambino. Grazie

Redazione

Redazione

risponde:

Gentile Signora,
Lei può avere accesso all’Assegno di Maternità concesso dai comuni, ma
pagato dall’INPS.
Le allego delle informazioni tratte proprio dal sito dell’INPS: è una prestazione che spetta alle madri cittadine italiane.
L’importo per il 2009 è pari a 309,11 € mensili per cinque mesi, per
complessivi 1.545,55 € per ogni figlio nato.
I requisiti: L’assegno spetta alla donna che:
a) non ha diritto ad alcuna indennità di maternità ad altro titolo (nel
caso in cui fruisca di un’indennità di maternità di importo inferiore a
quello dell’assegno del Comune può esserle riconosciuta la differenza);
b) vive in un nucleo familiare che non ha redditi superiori a determinati
tetti. I redditi sono calcolati in base ai criteri stabiliti dall’Indicatore
della situazione economica (ISE), il cui valore per il 2009, con riferimento
ai nuclei familiari composti di tre persone, è di 32.222,66 euro.
L’assegno va chiesto al Comune di residenza, improrogabilmente entro sei
mesi dalla nascita del bambino o dall’ingresso in famiglia in caso di
adozione, e viene pagato dall’Inps.
Cordialmente

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande

Specializzazione

  • Avvocato