Sostituzione maternità nelle PA: come funziona - GravidanzaOnLine

“Posso prendere il posto della collega in maternità, se trasferita altrove?”

Anonimo

chiede:

Salve. Vorrei chiedere un parere legale. Lavoro nella PA (ASL) e una collega è andata in maternità e dovrei sostituirla. Se, al termine della gravidanza, dovesse chiedere il licenziamento o mobilità in un altra PA, io che la sostituisco – avendo quindi un contratto di 7 mesi – posso rimanere al suo posto a tempo indeterminato con rinnovi vari o l’azienda deve riscorrere la graduatoria per il tempo indeterminato che si è liberato?

Avv. Lorenzo Cirri

Avv. Lorenzo Cirri

risponde:

Buongiorno,
nella PA i contratti a termine sono utilizzabili per rispondere ad esigenze esclusivamente temporanee ed eccezionali e non possono trasformarsi in contratti a tempo indeterminato. Ritengo che, se le esigenze dell’Amministrazione sono di natura stabile e continuativa ed è pendente una graduatoria a tempo indeterminato ancora valida, l’Amministrazione deve attingere da quest’ultima.
Cordialmente

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande
Ti è stato utile?
Non ci sono ancora voti.
Attendere prego...

Specializzazione

  • Avvocato