Anonimo

chiede:

Buonasera, io da oltre 8 anni lavoro a tempo determinato per la stessa azienda, sono la seconda nella lista di assunzione e sono incinta di 18 settimane. L’azienda ne è informata, poiché al momento sono fuori contratto e non potrei comunque rientrare per un nuovo contratto, poiché non posso svolgere il mio lavoro in stato di gravidanza. Volevo sapere, se decidessero di assumere, possono saltarmi e assumere la persona che per anzianità viene dopo di me o devono tenere comunque conto della mia posizione nella lista e assumermi per mettermi in maternità? Ringrazio anticipatamente

Gentile Francesca, se il periodo di maternità obbligatoria iniziasse entro 60 giorni dalla cessazione del rapporto di lavoro, avrà diritto all’indennità di maternità, che Le verrà corrisposta direttamente dall’Inps. È comunque prevista una tutela a favore della lavoratrice madre, ancorché il contratto di lavoro sia cessato. Qualora il periodo di maternità obbligatoria iniziasse entro 180 giorni dalla cessazione del contratto, avrà diritto all’indennità di maternità purché si trovi già in godimento dell’assegno di disoccupazione.
Cordiali saluti.

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande

Specializzazione

  • Avvocato