Latte di capra o vaccino? | GravidanzaOnLine

Anonimo

chiede:

Salve dottore, sono Simona ed ho una figlia di 3 anni alla quale vorrei dare il latte che produce la nostra capra, controllata analizzata per eventuale rischio di brucellosi. Il dubbio è sui valori nutrizionali del latte di capra, come la vitamina B12 o il ferro e altro. Cosa mi dice dei valori nutrizionali di questo latte buonissimo di cui faccio quotidiano uso? Posso darlo tranquillamente anche alla mia bambina o devo optare per il latte vaccino (intero o parzialmente scremato? E perché?). Grazie mille

Gentile lettrice, può senz’altro dare il latte della sua capretta alla bimba. È un latte eccellente dal punto di vista nutrizionale; se paragonato al latte di vacca, quello della capra non mostra differenze significative nella composizione in macronutrienti (protidi, glucidi e lipidi) né come potere calorico (77 kcal contro 65), è più ricco in calcio (141 mg contro 119 del vaccino), un po’ più povero in vitamina B12 (0,07 microg contro 0,37 del vaccino), ma la vitamina B12 si trova ben rappresentata in moltissimi altri alimenti; tutti i numeri si riferiscono a 100 grammi di prodotto. Soprattutto, il latte della sua capra è “autoprodotto” ed a “chilometro zero”, due caratteristiche che lo rendono estremamente pregiato.
Cordialmente,

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande

Specializzazione

  • Nutrizionista