L'assunzione di cioccolato può indurre contrazioni? | GravidanzaOnLine

Anonimo

chiede:

Gentile dottore, ho 28 anni e sono incinta di 26 settimane alla
prima
gravidanza. Circa 20 giorni fa ho avuto una minaccia d’aborto dovuta ad un
distacco di una piccola parte della placenta. Inoltre già da tempo avevo
frequenti contrazioni (indurimenti della pancia) ma non ci avevo fatto
caso,
credevo fossero movimenti del bambino. Sono stata una settimana in
ospedale.
Dalle ecografie risulta che la minaccia è rientrata e sto prendendo tutti
i
giorni vasosuprina, acido folico, magnesio, aspirinetta e sono a riposo. A
volte noto che il mio muco cervicale ha sfumature marroni e raramente ho
contrazioni. Però ho una voglia matta di cioccolato!! Ho letto su alcune
riviste che l’assunzione di cioccolato può indurre contrazioni, è vero?
Non
ho mai avuto problemi di peso e le mie analisi, a parte l’anemia, sono
buone. Dall’inizio della gravidanza ho messo 3 chili. Posso mangiare un
cioccolatino ogni tanto? Non bevo mai caffè né altre bevande eccitanti.
Grazie, saluti,

Gentile Mirella,
un cioccolatino ogni tanto non si nega a nessuno. Escludo che possa favorire
le contrazioni, mentre è probabile che dopo una scorpacciata di cioccolato
vengano tanti di quei mal di pancia da non riuscire a distinguere quale
organo si contrae. Non esageri. Cordiali saluti.

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande

Specializzazione

  • Ginecologo