Gravidanza e intolleranze alimentari: ci sono rischi? - GravidanzaOnLine

“Sono incinta ma sono intollerante a molti alimenti: cosa posso fare?”

Irene

chiede:

Salve. Sono incinta e sono intollerante a parecchi alimenti come, ad esempio, il lievito, la caseina, i pomodori, i funghi, la nocciola e le banane. Come devo comportarmi per non far mancare niente al mio bambino? Con cosa li posso sostituire per assumere le stesse sostanze nutritive? Al posto del latte bevo il latte di soia o di mandorla, ma solo la mattina a colazione, il resto della giornata non ne faccio uso. La ringrazio

Buongiorno Irene, in base alle sue intolleranze direi che non deve preoccuparsi di cadere in deficit nutrizionali. Il solo nutriente di cui si potrebbe verificare carenza è appunto il calcio. Innanzitutto potrebbe acquistare il latte di soia addizionato e poi non far mancare sulla sua tavola legumi, mandorle, rucola e broccoli. Alterni, inoltre, le acque oligominerali (residuo fisso di minerali inferiore a 500 mg/l) con acque medio-minerali ricche di calcio, ovvero con una quantità di calcio superiore ai 150 mg/l. Saluti

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande
Ti è stato utile?
Rating: 5.0/5. Su un totale di 1 voto.
Attendere prego...

Specializzazione

  • Nutrizionista

Categorie